Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 30 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

08/03/2019 - UE: LA LOTTA A EVASIONE, ELUSIONE E RICICLAGGIO VA INTENSIFICATA A LIVELLO EUROPEO

La difficile lotta ai fenomeni di evasione fiscale e di riciclaggio di denaro sporco continua senza sosta: negli ultimi anni gli sviluppi nel contrasto a tali piaghe sociali ed economiche si è avvalsa di strumenti sempre più efficienti ed efficaci, nonché sulla collaborazione fra diversi soggetti anche a livello europeo. E si muove sempre in questa direzione di cooperazione fra Stati la proposta giunta da Bruxelles, dove la commissione speciale Tax 3 del Parlamento Europeo contro reati finanziari, evasione ed elusione fiscale lancia un appello a favore di una guardia di finanza europea e di un’autorità europea antiriciclaggio per una migliore e più efficace cooperazione fra i 28 Stati membri dell’Unione. La proposta della Commissione nasce anche dalla considerazione che i singoli Stati non hanno fatto abbastanza a livello politico e legislativo per contrastare evasione ed elusione fiscale, nonché i crimini finanziari ad esse collegate, e non hanno peraltro mostrato una forte volontà per colmare le lacune esistenti ad oggi; in particolare, fermo restando il livello generale che non è da considerarsi soddisfacente, alcuni Paesi in particolare, come Belgio, Cipro, Irlanda, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi e Ungheria presentano le caratteristiche riconducibili a quelli che sono considerati paradisi fiscali e rendono più agevole una pianificazione fiscale aggressiva.