Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 94 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

22/02/2019 - BOLLO AUTO: SI PAGA ANCHE CON LE GANASCE FISCALI

Oltre il danno, la beffa: questo potrebbe essere il motto che sintetizza il punto di vista dei contribuenti che, oltre a dover accettare le cosiddette ganasce fiscali, devono comunque continuare a pagare il bollo auto. Il fermo fiscale infatti si concretizza come un tributo relativo alla proprietÓ del veicolo e non legato alla circolazione dello stesso: il concetto Ŕ stato ribadito lo scorso 14 febbraio dall'autorevolissima voce della Corte Costituzionale, mediante l'ordinanza n. 19/2019. Tra le possibili esenzioni indicate dal Decreto Legislativo n. 953 del 30 dicembre 1982, in particolare all'articolo 5, troviamo solo quelle riconducibili al fermo disposto dalle autoritÓ amministrativa oppure da quella giudiziaria come sanzione accessoria all'avvenuta violazione delle norme del codice della strada. Di conseguenza, emerge come venga escluso dai casi di esenzione le ganasce fiscali, ossia il fermo come conseguenza della misura cautelare resa attiva dall'agente di riscossione per le cartelle non pagate.