Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 79 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

23/01/2019 - VEICOLI INQUINANTI, NUOVA IMPOSTA IN ARRIVO

Sempre in tema di rispetto ambientale, ogni Paese cerca di contribuire a migliorare tale aspetto colpevolmente trascurato per troppo tempo e che ad oggi ha generato numerosi campanelli di allarme legati anche e soprattutto alla salute delle persone. A tale materia è riconducibile anche la scelta di istituire una nuova imposta in Italia, legata all’acquisto di veicoli inquinanti. Nello specifico, i commi 1042-1047 dell’articolo unico della Legge di Bilancio 2019 si riferiscono proprio a questo tipo di novità, prevedendo che a partire dal 1° marzo 2019 e fino al 31 dicembre del 2021, l’acquisto (anche solo in locazione finanziaria) e l’immatricolazione nel nostro Paese di un veicolo di categoria M1 nuovo di fabbrica, comportino il pagamento di una nuova imposta; tale nuova spesa sarà legata a elementi concreti, in quanto verrà parametrata al numero di grammi di biossido di carbonio emessi per chilometro eccedenti una soglia ben precisa, individuata in 160 CO2 g/km. Gli importi di tale imposta variano a seconda del livello sopra indicato, partendo da 1.100 euro e arrivando fino a 2.500 euro. Il provvedimento in questione riguarderà anche i veicoli di categoria M1 già immatricolati in un altro Stato e successivamente immatricolati in Italia.