Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 68 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

21/12/2018 - L’ACCONTO IVA CHIUDE IL 2018 DEGLI INTERMEDIARI

Ora X fissata per le 14.50 del 31 dicembre 2018: ecco il termine ultimo da ricordare per il versamento dell’acconto Iva per banche, agenti della riscossione e uffici postali, per i soggetti cioè che rientrano nella categoria di intermediari e che dovranno riversare nelle casse della Banca d’Italia le somme raccolte dai contribuenti come acconto Iva relativo all’anno 2018: per i contribuenti in questione, invece, la scadenza è fissata qualche giorno prima, ossia il 27 dicembre 2018 e il versamento delle somme dovute dovrà avvenire tramite Modello F 24 telematico. Per quel che concerne i flussi ricevuti nelle giornate del 20, 21, 24 e 27 dicembre, sarà compito dei sopra menzionati intermediari autorizzati trasferire quanto ricevuto alla succursale della sezione di tesoreria dello stato della Capitale: la contabilità speciale”fondi della riscossione” andrà dunque accreditata mediante intestazione alle Entrate. La palla poi passerà a Bankitalia, a cui toccherà il compito di prelevare quanto versato e imputare tali somme nel Bilancio dello Stato. Diverse le scadenze, invece, per provvedere alla rendicontazione degli importi riversati dagli intermediari, poiché i termini riguarderanno l’inizio del 2019: i dati degli acconti pagati dai contribuenti il 21 dicembre dovranno essere trasmessi entro il 2 gennaio 2019, quelli del 22 dicembre entro il 3 gennaio, quelli del 27 dicembre avranno invece come termine il 4 gennaio. Il provvedimento precisa inoltre che le somme riscosse dai medesimi intermediari tramite modello F24 EP entro il 31 dicembre 2018 sono escluse dagli obblighi di riversamento.