Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 115 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

11/07/2018 - COSTI DEDUCIBILI PER I GRANDI EVENTI DI MODA

Come inquadrare, dal punto di vista fiscale, i grandi eventi esclusivi di moda? In particolare, in rapporto alla deducibilità dei costi, qual è la corretta interpretazione da dare in base alle leggi in vigore? Sulla questione si è recentemente espressa la Commissione tributaria provinciale di Milano. Mediante la sentenza 2795/2018, la Ctp del Capoluogo lombardo sostiene che, se per ciò che riguarda omaggi e spese di rappresentanza le spese sono deducibili in maniera limitata, per quel che concerne gli eventi moda esclusivi, esclusivamente riservati (trunk show), i costi debbano considerarsi come interamente deducibili. Per i giudici, si tratta di “Eventi mondani, organizzati in locations esclusive, durante i quali vengono offerti agli ospiti/clienti prodotti raffinati e unici, eventi finalizzati a richiamare clientela selezionata, a fidelizzarla, a esporre nuovi prodotti e a indurne l'acquisto. Si tratta di uno strumento di marketing tipicamente utilizzato dalle aziende che operano nel campo della moda e in particolare di quelle, come Cdi, che operano nel segmento del lusso”. A parere della Commissione tributaria provinciale, quindi, le aziende che come la Società coinvolta nella vicenda specifica che ha originato la sentenza, operano nel mondo della moda, al fine di penetrare il mercato e realizzare proficuamente il proprio business, si avvalgono di un marketing peculiare e di un linguaggio comunicativo unico, del tutto differente da quello tradizionale utilizzato negli altri ambiti economici. Alla luce di queste considerazioni, essa riconosce l'intera deducibilità dei costi sostenuti alla realizzazione dell'evento in quanto “Essendo tali eventi costituiti di più tipologie, ma tutti unitariamente funzionalizzati alla realizzazione e riuscita dell'evento stesso, non è possibile scorporarne arbitrariamente alcuni”.