Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 95 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

11/06/2018 - MESSAGGIO INPS RELATIVO AI CONTRIBUTI INPS NELLE ZONE DEL SISMA

I drammatici eventi sismici che hanno colpito ampie aree del nostro Paese nel corso del 2016 e del 2017 hanno ovviamente spinto lo Stato a varare disposizioni particolari, meno stringenti, per quel che concerne l’adempimento degli obblighi contributivi per i cittadini delle zone colpite. Tali disposizioni, in seguito a particolari valutazioni ed eventi, sono poi state soggette a correzioni in corsa e modifiche puntualmente comunicate dagli appositi canali istituzionali. Una delle ultime comunicazioni in tal senso è del 30 maggio 2018 ed è ascrivibile all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale: col messaggio n. 2181, infatti, l’INPS corregge nuovamente le disposizioni in materia di versamento dei contributi. L’oggetto del messaggio è proprio “Eventi sismici verificatisi nei territori delle Regioni Lazio, Marche, Umbria, Abruzzo in data 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017. Decreto-legge 29 maggio 2018, n. 55 – proroga della ripresa dei versamenti sospesi mediante rateazione dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria”: in conseguenza del decreto-legge 7 marzo 2018, n. 55, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 29 maggio 2018, n. 123, viene prorogata al 31 gennaio 2019 la sospensione dei pagamenti della contribuzione sospesa mediante rateizzazione. Inoltre, sarà possibile interrompere i pagamenti delle rateazioni già presentate e/o convalidate, in base alle indicazioni fornite con il messaggio 22 maggio 2018, n. 2078, per il versamento mediante rateizzazione dei contributi sospesi.