Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 98 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

08/05/2018 - SCADENZA SANATORIA IL 15 MAGGIO

È ancora possibile provvedere all’estinzione dei debiti iscritti a ruolo presenti nelle cartelle di pagamento e negli avvisi mediante il versamento delle somme dovute: in tal caso, il contribuente eviterebbe la corresponsione di interessi di mora e sanzioni di sorta. Tale possibilità è riconducibile alla cosiddetta rottamazione-bis delle cartelle inerenti, per l’appunto, a multe stradali, tasse locali, contributi previdenziali e assistenziali, imposte. Per quel che concerne i ruoli ammessi alla sanatoria a cui facciamo riferimento, sono quelli affidati alla riscossione nel periodo compreso fra il 1° gennaio 2000 e il 30 settembre 2017, sulla scorta di quanto previsto dal Decreto Legge n. 148 del 16 ottobre 2017, convertito con modificazioni dalla Legge n. 172 del 4 dicembre 2017: relativamente al livello locale, è fondamentale verificare se il comune di appartenenza ha aderito o meno alla sanatoria. Altro aspetto importante è che la rottamazione può prevedere l’accesso anche a quei contribuenti precedentemente non ammessi perché non in regola col pagamento delle rate scadute alla data del 31 dicembre 2016, in relazione ai piani di rateazione posti in essere al 24 ottobre 2016. La scadenza per aderire alla rottamazione-bis è il 15 maggio 2018 e i contribuenti potranno provvedere a versare quanto dovuto entro luglio 2018 in un’unica rata, o mediante 5 rate da versare nei mesi di luglio, settembre, ottobre, novembre 2018 e febbraio 2019.