Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 83 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

07/02/2018 - ATTENZIONE A EMAIL CON OGGETTO “ACCONTI” O “F24 ACCONTI”: È UNA TRUFFA INFORMATICA

La tecnologia rappresenta una parte ormai irrinunciabile nella vita di tutti i giorni, sia per il privato delle persone, sia a livello istituzionale. Sarebbe impensabile ormai rinunciare agli strumenti informatici a disposizione, così come immaginare di rinunciare a quel vasto universo rappresentato dalla rete. Resta però il fatto che, come corollario inevitabile, l’enorme mole di scambi, informazioni e interessi che circolano quotidianamente su Internet, abbia generato un terreno particolarmente florido per nuovi tipi di truffe, contro cui si prova sempre a realizzare strumenti efficaci di difesa a beneficio dei fruitori: il termine per indicare tali truffe è phishing, parola che indica per l’appunto un tipo di truffa effettuata su Internet attraverso la quale si cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso, fingendosi un ente affidabile in una comunicazione digitale. Il mondo istituzionale, come detto, non è al riparo da queste insidiose dinamiche, sia per quel che concerne gli attacchi informatici ai propri siti, sia per quel che riguarda il rapporto con i cittadini: proprio a questa seconda fattispecie si rifà quanto sta accadendo nelle ultime settimane. L’Agenzia delle Entrate ha infatti messo in guardia i contribuenti circa la ricezione di email che nascondono un tentativo di truffa: nello specifico, dicono dalle Entrate, sono tornate a circolare delle false mail, apparentemente provenienti da “Agenzia entrate” o “Agenzia entrate gov”, che invitano gli utenti ad aprire un collegamento che una volta selezionato fa scaricare un virus informatico. Le mail in questione ''non provengono da un indirizzo direttamente collegato all’Agenzia'', si sottolinea. Questi messaggi hanno un oggetto generico ('Acconti' o 'F24 acconti'), fanno riferimento ad un acconto F24 per il 2018 e contengono un collegamento ad una pagina che fa scaricare un programma malevolo nel computer del destinatario. L’Agenzia raccomanda ai cittadini che hanno ricevuto questa mail di eliminarla e di non cliccare sui collegamenti presenti in essa o nei suoi allegati.