Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 47 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

07/11/2017 - CORRETTE INFORMAZIONI SUI PRODOTTI ALIMENTARI, ARRIVA UN NUOVO DECRETO

Negli ultimi anni, purtroppo, ci sono giunte spesso notizie di truffe e false informazioni in merito ad un settore di enorme importanza per tutti, quello alimentare: purtroppo, oltre al notevole e spesso sottostimato danno economico che grava sull’intera comunità, il mancato rispetto dei precetti normativi esistenti tanto a livello nazionale che nell’ambito dell’Unione Europea, ha implicazioni molto pericolose e potenzialmente gravissime anche in merito alla salute dei cittadini. Proprio al fine di contrastare questo tipo di fenomeno si è alzato il livello di attenzione in materia, e ciò ha portato a interventi legislativi importanti: in questa logica rientra la notizia di un Decreto Legislativo in arrivo, recante un dispositivo sanzionatorio per la violazione delle disposizioni contenute nel regolamento UE n. 1169 del 25 ottobre 2011, dedicato per l’appunto alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori. Lo scorso 26 ottobre 2017 tale Decreto Legislativo ha incassato l’ok della Conferenza unificata, per cui ora si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del testo: il provvedimento in questione, inoltre, aggiorna le disposizioni del Decreto Legislativo n. 109 del 27 gennaio 1992 sulla disciplina dell’etichettatura, della presentazione e della pubblicità dei prodotti alimentari. La stretta prevista riguarda quindi l’operatore del settore alimentare responsabile delle informazioni sugli alimenti, e può portare all’applicazione di multe fino a 40mila euro nel caso di mancata apposizione delle indicazioni obbligatorie relative a sostanze che possono provocare allergie; va altresì chiarito che la sanzione non si applica qualora il responsabile abbia avviato immediatamente procedure per ritirare il prodotto, oltre che per informare le autorità competenti.