Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 897 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

23/12/2016 - BONUS MOBILI: PROROGA ANCHE PER IL 2017

Il beneficio del Bonus Mobili è collegato agli interventi del recupero del patrimonio edilizio iniziati a decorrere dal 1° gennaio 2016. La Legge di bilancio 2017 proroga fino al 31 dicembre 2017 il bonus per lavori di ristrutturazione confermandone la maggiore percentuale di detrazione al 50%. Collegato a tale tipo di interventi è il c.d. bonus mobili; anche per tale tipo di beneficio fiscale vale deroga al 31 dicembre del 2017. Il bonus prevede una detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), per le apparecchiature per le quali è prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione. La detrazione va ripartita in dieci quote annuali di uguale importo ed é calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro. L’acquisto di mobili o di grandi elettrodomestici è agevolabile anche se i beni sono destinati ad arredare un ambiente diverso dello stesso immobile oggetto di intervento edilizio. In merito al bonus mobili collegato ai lavori di ristrutturazione su parti condominiali si ricorda che: per gli interventi di ristrutturazione di parti comuni condominiali, ai singoli condomini che usufruiscono pro quota della relativa detrazione, il bonus mobili viene riconosciuto solo per le spese sostenute per acquistare gli arredi delle parti comuni, come guardiole oppure l’appartamento del portiere, ma non viene consentita loro la possibilità di detrarre le spese per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per la propria unità immobiliare. Naturalmente, qualora l’intervento di ristrutturazione riguarda solo l’unità immobiliare di proprietà del condòmino, il bonus mobili trova piena operatività.