Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 149 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

02/04/2024 - RAGAZZI E SPESE SPORTIVE, REGOLE 2024

Dichiarazione dei redditi 2024: detraibili le spese sostenute per lo sport praticato dai ragazzi nel 730 o nel modello Redditi. All'interno dei modelli 730 o Redditi PF 2024 riferite all'anno di imposta 2023 è possibile detrarre al 19% le spese sostenute per la pratica sportiva svolta dai ragazzi (soggetti di età compresa tra i 5 e i 18 anni anche se compiuti nel corso del 2023 la detrazione spetta per l’intero anno d’imposta), presso associazioni sportive e impianti sportivi. L'importo massimo detraibile è pari a 210 euro per ciascun ragazzo, da ripartire tra i genitori. La detrazione d’imposta per tali spese varia in base all’importo del reddito complessivo. In particolare, essa spetta per intero ai titolari di reddito complessivo fino a 120.000 euro. In caso di superamento dell'appena citato limite, il credito decresce fino ad azzerarsi al raggiungimento di un reddito complessivo pari a 240.000 euro. Per la verifica del limite reddituale si tiene conto anche dei redditi assoggettati a cedolare secca. In base alle indicazioni fornite dall'Agenzia delle Entrate le strutture sportive che danno diritto alla detrazione sono: associazioni sportive, palestre, piscine e altre strutture e impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica. La detrazione è calcolata su un ammontare massimo di spesa di 210 Euro per: il contribuente, se in possesso dei requisiti (minore emancipato o minore che percepisce redditi non soggetti all'usufrutto legale dei genitori); ogni soggetto fiscalmente a carico. Il limite di 210 Euro è il limite massimo riferito alla spesa complessivamente sostenuta da entrambi i genitori, per lo svolgimento della pratica sportiva dei figli. Per usufruire della detrazione occorre dimostrare il sostenimento dell'effettiva  spesa tramite un bollettino bancario o postale, o con fattura, ricevuta o quietanza di pagamento rilasciata dalle associazioni o impianti sportivi. In questi documenti devono essere indicati i seguenti elementi: ditta, denominazione o ragione sociale, sede legale (o se persona fisica: nome, cognome, residenza, codice fiscale); causale del pagamento; attività sportiva esercitata; importo corrisposto per la prestazione resa; infine, dati anagrafici del ragazzo che pratica l'attività sportiva, e codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento.