Vai alla Home Page
Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 202 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

31/08/2023 - SUPPORTO FORMAZIONE E LAVORO

Supporto Formazione e lavoro (SFL) dal 1 settembre 2023: a chi spetta, come funziona, come fare domanda. Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale i decreti attuativi di una delle due nuove misure di supporto contro la povertà previste dal decreto lavoro 2023, che sostituiscono parzialmente il reddito di cittadinanza. Trattasi di: Assegno di inclusione (ADI), per le famiglie con minori, anziani e disabili, che entra in vigore da gennaio dell'anno 2024 e del Supporto formazione lavoro (SFL), valevole per i soggetti di età compresa tra 18 e 59 anni con ISEE fino a 6mila euro, che parte l'1 settembre 2023. Ci teniamo a ricordare che il Supporto per la formazione e il lavoro è una misura di attivazione al lavoro, tramite la partecipazione a progetti di formazione, qualificazione e riqualificazioneprofessionale, orientamento, accompagnamento al lavoro e anche di politiche attive del lavoro. La partecipazione ai progetti da diritto ad un contributo economico di 350 euro per 12 mesi. Il Supporto per la formazione e il lavoro può essere richiesto:  dai singoli componenti di età compresa tra 18 e 59 anni,  di nuclei familiari con un valore dell'ISEE familiare non superiore a euro 6.000 annui, che non hanno i requisiti per accedere all'Assegno di inclusione. Non sono esclusi titolari di contratti di lavoro purche con reddito che consenta il rispetto dell'ISEE previsto. Sono esclusi invece i soggetti sottoposti a misura cautelare personale, a misura di prevenzione e non deve avere sentenze definitive di condanna nei dieci anni precedenti la richiesta; anche i soggetti disoccupati, a seguito di dimissioni volontarie, nei dodici mesi precedenti la domanda  fatte salve le dimissioni per giusta causa, nonché la risoluzione consensuale del rapporto. Il Supporto per la formazione e il lavoro può essere utilizzato anche dai singoli componenti dei nuclei che percepiscono l'Assegno di Inclusione che decidono di partecipare ai percorsi anche se non obbligati, basta che non siano calcolati nella scala di equivalenza per la percezione dell'Assegno. Il SFL è incompatibile con il Reddito di cittadinanza e gli altri sostegni come cassa integrazione e indennità di disoccupazione. Dal 1 settembre 2023 sarà possibile fare domanda all'INPS per il supporto per la formazione e lavoro, introdotto tra le altre misure dal Decreto Lavoro 2023. La domanda è presentata dall’interessato all’INPS in modalità telematica nella sezione SFL che sarà attiva dal 1 settembre 2023.