Vai alla Home Page
Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 192 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

24/08/2023 - DECRETO ATTUATIVO, LAUREA ABILITANTE PERITI AGRARI E FORESTALI

Laurea professionalizzante in tecniche agrarie alimentari forestali con tirocinio pratico che da accesso alla professione in 4 aree. E' stato pubblicato in data 14 agosto 2023 il decreto ministeriale attuativo. Gli articoli 2 e 3 della legge 8 novembre 2021, numero 163 che hanno istituito la Laurea professionalizzante abilitante in professionitecniche  agrarie, alimentari e forestali. La legge 163 ha istituito nuove classi di laurea fortemente innovative e caratterizzate da un tirocinio pratico che deve essere svolto in imprese, studi o enti   durante i corsi di studio, e che viene valutato con una prova finale specifica prima dell'esame di laurea. Il titolo di studio permette l'accesso diretto al corrispondente albo professionale senza la necessità di sostenere un Esame di stato. La valutazione è affidata non solo ai docenti universitari ma anche ai professionisti abilitati. Il tirocinio pratico valutativo  (TPV) si potrà svolgere presso imprese, studi professionali, enti sia pubblici che privati e dovrà consentire il raggiungimento di almeno 48 crediti  formativi universitari (CFU). Ogni CFU corrisponde a 25 ore di impegno per studente. Le attività possono essere frazionate all'interno del percorso formativo, con un limite di 40 ore alla settimana. Le attività di TPV sono svolte in una sola delle quattro aree professionali previste dal decreto, che sono: area agraria; area zootecnica; area alimentare; area forestale. Le conoscenze e abilità da acquisire sono state definite  con decreto del Ministero dell'università e della ricerca e verranno ulteriormente chiarite nei regolamenti didattici definiti da decreti rettorali di ciascun ateneo e si applicheranno dall'anno accademico successivo. In particolare i corsi dedicati devono fornire conoscenze su tematiche specifiche d’interesse professionale con almeno 12 CFU formativi e 12 CFU per attività laboratoriali nei rispettivi ambiti: “Fondamenti di produzioni vegetali” ; “Fondamenti di produzioni animali”; “Fondamenti di tecnologia alimentare”;  “Fondamenti di tecnologie forestali e ambientali”. Per quel che riguarda lo svolgimento delle attività di tirocinio, le università dovranno stipulano delle apposite convenzioni con i soggetti ospitanti prevedendo la figura del tutor aziendale e del tutor accademico che assicurano la coerenza delle attività con gli obiettivi formativi. L'esame finale per il conseguimento della laurea professionalizzante comprende una prova pratica valutativa e una prova finale. La prova pratica valutativa consiste nell'esame della disciplina della professione e nella risoluzione di uno o piu' problemi pratici coerenti con quelli  analizzati durante il  tirocinio.