Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 75 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

08/05/2023 - NUOVO FINANZIAMENTO IN ARRIVO PER IL FONDO NUOVE COMPETENZE

Dopo la proroga per l'anno corrente, ci sarà un nuovo finanziamento grazie al decreto Lavoro per l'agevolazione finalizzata alla riqualificazione del personale all'interno dell'arco di tempo che va dal 2021 al 2027. Il Fondo nuove competenze dovrebbe continuare ad essere utilizzato per altri 4 anni, fino al 2027 quindi. A prevederlo è un articolo all'interno della bozza del decreto Lavoro approvato dal Governo nella seduta avvenuta lo scorso primo maggio e del quale si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale nei prossimi giorni. Il Fondo è stato istituito dal Decreto Legge numero 34 del 2020 dal Governo Conte e finanziato con i Fondi euriperi recentemente è stato anche prorogato peer il 2023 e consente la riqualificazione del personale, previe intese di secondo livello con le rappresentanze sindacali per la rimodulazione dell'orario di lavoro per nuove esegenze organizzative e produttive dell'impresa. Occorre ricordare che il già citato fondo, (Fondo nuove competenze) agisce per il finanziamento dei percorsi di formazione utili alla riqualificazione del personale, ma anche alla ricollocazione dei lavoratori. La retribuzione delle ore di formazione e la relativa contribuzione sono sostenute dal Fondo. Con il Decreto Legge numero 146 del 2021, che ha destinato al Fondo nuove competenze le risorse dell'iniziativa europea, sono stati messi a disposizione complessivamente la misura di ben 4,5 miliardi euro, di cui 1 miliardo destinato al rifinanziamento 2022 della misura, gestita operativamente dall'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro. L'agenzia in questione ha pubblicato l'avviso pubblico 2022 che definisce i termini e le modalità per presentare le istanze da parte delle imprese e riguarda gli accordi sottoscritti entro il 31 dicembre 2022, le cui domande contenenti i progetti formativi devono essere presentate entro il 28 febbraio sull'aposita piattaforma.