Vai alla Home Page
Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 169 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

17/02/2023 - REPORT ANNUALE SULLE SPESE FISCALI

"La necessità di fornire agevolazioni di carattere fiscale a beneficio di determinate categorie di contribuenti - sono le parole della Dottoressa Maria Emilda Sergio, Amministratore Unico del Caf Italia - è particolarmente viva nel nostro Paese, soprattutto negli ultimi anni, anche a causa delle difficoltà supplementari sorte in conseguenza della pandemia e delle restrizioni ad essa connesse. Si parla spesso di come tali misure siano decisamente importanti nel contesto annuale, evidenziando però al contempo come tali soluzioni non possano essere sempre considerate come le uniche a disposizione, poiché sarebbe più opportuno - aggiunge l'Amministratore Unico del Caf Italia - ridisegnare l'intero assetto del sistema fiscale del nostro Paese, per renderlo più adatto all'attuale situazione socio-economica e alla mutata realtà lavorativa".

Ogni tipo di beneficio fiscale messo in atto a favore dei cittadini rappresenta naturalmente una spesa per le casse dello Stato, per cui è necessario pianificare in maniera adeguata gli esborsi di questo genere per appurare la disponibilità di somme da utilizzare e per capire in che modo tali uscite incidano sul bilancio dello Stato. Il conteggio di tali spese non è propriamente agevole, visto il gran numero di benefici fatto scali esistenti e la loro grande diversità, soprattutto se si considerando gli interventi di carattere straordinario messi in atto per contrastare la pandemia. Per avere una panoramica completa e precisa c'è un'apposita analisi, ossia il Report Annuale del Ministero dell'Economia e delle Finanze. 

Il documento in questione è molto prezioso nel fornire un quadro generale di grande utilità, poiché raccoglie i lavori e le discussioni che si sono svolte in seno a un’apposita Commissione e le elaborazioni quantitative effettuate dal Dipartimento delle Finanze durante l'intero anno passato. La stima sugli effetti finanziari è da tenere in grande considerazione, anche perché gli sconti fiscali incidono sempre di più sul gettito nel corso del tempo e quindi forniscono informazioni fondamentali per quel che riguarda una parte molto importante delle attività dello Stato, soprattutto ora che la questione della Riforma Fiscale è tornata di strettissima attualità. È interessante notare ad esempio come quasi la metà dell'importo totale delle spese fiscali affrontate nel corso del 2023 riguardi solo 18 misure agevolative.

"Disciplinare in maniera chiara e trasparente ogni intervento legato a spese da affrontare per lo Stato - dice l'Amministratore Unico del Caf Itali, la Dottoressa Maria Emilda Sergio - significa sicuramente avere un punto di partenza ottimale per avere un quadro preciso della situazione e, di conseguenza, per capire quali correzioni apportare. In una fase tanto delicata ma che al contempo sembra adatta per realizzare i grandi cambiamenti attesi da tempo, soprattutto in materia fiscale è indispensabile capire bene come agire anche per semplificare un sistema decisamente ostico e complesso. Attendiamo adesso - conclude la Dottoressa Maria Emilda Sergio - il concretizzarsi delle aspettative e dei progetti che hanno caratterizzato queste ultime settimane".