Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 53 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

17/11/2022 - BONUS EXTRA RISTORAZIONE

Il settore della ristorazione, tra i più colpiti dai due anni di pandemia, è ancora al centro del sistema di aiuto e sostegno fornito dallo Stato sotto diverse forme, con l'obiettivo di far ripartire in comparto di vitale importanza per il nostro sistema economico. A ta proposito spicca la possibilità per i gestori di attività legate a tale settore di usufruire di un contributo extra: si tratta di una misura i cui dettagli, vale a dire modulo e istruzioni, modalità e termini di presentazione dell’attestazione, sono stati approvati a inizio novembre. Relativamente a questa notizia è d'obbligo ricordare come i termini per poter richiedere di accedere a tale agevolazione sono prossimi alla scadenza, poichè l'ultimo giorno utile è il prossimo 21 novembre: entro tale data occrrerà quindi presentare all'Agenzia delle Entrate la relativa Dichiarazione, ossia il documento indispensabile per gli aiuti “de minimis” di cui hanno beenficiat le imprese che, per l'appunto, operano nel settore della ristorazione, dei bar e del catering per eventi, al fine di ricevere il via libera definitivo all’erogazione del “supplemento” al contributo a fondo perduto già ottenuto a ristoro delle perdite derivanti dalla pandemia. Si ricorda che l'accesso a tale misura riguarda le aziende che hanno già ottenuto il precedente contributo “wedding/Horeca” previsto dal decreto “Sostegni-bis” (articolo 1-ter, comma 1, del decreto legge n. 73/2021). Anche in questo caso, quindi, il sostegno extra in questione è rivolto agli operatori che svolgono attività prevalente appartenente ai codici Ateco 2007 56.10 (ristorazione, anche da asporto o connessa alle imprese agricole o ancora ambulante e gelaterie e pasticcerie), 56.21 (catering per eventi/banqueting) o 56.30 (bar), secondo quanto comunicato all’Agenzia delle entrate con il modello AA7/AA9. Per tutte le informazioni aggiuntive invitiamo gli interessati a contattare una delle sedi Caf Italia presenti su tutto il territorio nazionale.