Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 90 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

20/05/2022 - RIFORME FONDAMENTALI PER OBIETTIVI PNRR

"La necessità di soddisfare le richieste legate al raggiungimento degli obiettivi concordati con Bruxelles in merito al PNRR e alle risorse messe a disposizione è ineludibile - dice la Dottoressa Maria Emilda Sergio, Amministratore Unico del Caf Italia - e a tale proposito non si può tergiversare troppo, vista l'importanza della posta in gioco. Di conseguenza sarà necessario assumere e mantenere un profilo politico di alto livello, lontano dalle site schermaglie che caratterizzano troppo spesso questo mondo - aggiunge la Dottoressa Maria Emilda Sergio - e mettere in moto la stagione delle riforme, considerata come il passaggio decisivo per il nostro Paese".

In linea teorica tutti i rappresentanti politici, il mondo delle imprese e ogni singolo cittadino in generale sembrano perfettamente persuasi del fatto che l'attuazione delle riforme e il rispetto degli impegni legati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza siano le sfide da vincere a ogni costo per il bene del Paese e della collettività, con la necessità di concentrare gli sforzi proprio in direzione di questi obiettivi fondamentali. Allo stesso modo, l'auspicio è che le strategie governative da qui ai prossimi mesi convergono verso tali traguardi, da raggiungere attraverso misure, iniziative e decisioni ben precise.

Proprio in questi ultimi giorni sono arrivati segnali importanti in tal senso, con autorevoli interventi politici che hanno evidenziato la necessità di agire anche con una certa urgenza: tra questi interventi, sicuramente di grande rilevanza quello del Presidente del Consiglio, che ha posto l'attenzione sull'importanza di attuare le riforme ancora in sospeso. Si tratta infatti di un passo assolutamente necessario per realizzare quegli obiettivi strettamente connessi al PNRR e di conseguenza alle risorse messe a disposizione del nostro Paese se saremo in grado di onorare gli impegni presi. Le riforme attese sono diverse e riguardano alcune voci chiave per il Paese: una grande spinta ad accelerare i tempi è arrivata per la riforma sulla Concorrenza, ma il carattere di urgenza rimane anche per quella della Giustizia, senza dimenticare quelle del Fisco e della Pubblica Amministrazione.

"I tempi sono maturi per dare vita a quell'insieme di cambiamenti, modifiche e correzioni di cui il Paese ha estremamente bisogno - sono le parole dell'Amministratore Unico del Caf Italia, la Dottoressa Maria Emilda Sergio - e che vengono invocato anche in merito al compimento di quanto richiesto nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Il momento di dar vita alle varie riforme attese da molto, moltissimo tempo sembra quindi essere giunto e non bisogna farsi trovare impreparati al riguardo. L'auspicio - conclude la Dottoressa Maria Emilda Sergio - è che si proceda in tempi brevi con le riforme necessarie per dare l'input necessario a cambiamenti profondi e indispensabili".