Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 75 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

26/04/2022 - PENSIONATI AL LAVORO COL PNRR

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza rappresenta il fulcro della ripartenza economica del nostro Paese e racchiude le strategie, i progetti, gli obiettivi di breve e lungo periodo della fase post pandemia per quel che concerne la ripresa italiana sotto ogni aspetto. Le risorse messe a disposizione sono davvero molto importanti e sarà fondamentale utilizzarne in maniera appropriata e rispettare pedissequamente le indicazioni in arrivo da Bruxelles, soprattutto per tutto ciò che attiene ai traguardi prefissati. In questa fase così delicata e particolare, senza precedenti simili nella storia recente del Paese, è prevista anche l'eventualità de ritorno al lavoro di personale già in pensione: si tratta di casi specifici legati a determinate condizioni. Innanzitutto esiste un termine ultimo, individuato nella data del 31 dicembre 2026, oltre il quale tale ipotesi non sarà più percorribile. Fino a quel giorno però le Amministrazioni centrali e gli enti locali titolari di interventi previsti dal PNRR, avranno la possibilità di conferire, con contratti di lavoro autonomo, incarichi retribuiti a tempo determinato e non rinnovabili, salvo il caso di necessaria proroga, in via eccezionale, per il completamento dei progetti. Inoltre, va evidenziato come tale eventualità non interessi tutti i pensionati, bensì solamente coloro i quali siano individuati come “esperti di particolare e comprovata specializzazione anche universitaria” per prestazioni “di natura temporanea e altamente qualificata”, in linea con quanto previsto dal Testo unico del pubblico impiego, così come specificato all'art.7 comma 6, del Decreto Legislativo n. 165 del 30 marzo 2001.