Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 88 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

10/03/2022 - RESTAURO OPERE STORICHE, SĖ AL CREDITO

Nel vasto insieme di progetti e interventi legati alla ripresa economica del Paese dopo il durissimo periodo segnato dalla pandemia da Covid-19, la parte del leone viene fatta ovviamente dal PNRR e da tutti gli interventi a esso collegati. Le misure di sostegno sono indubbiamente imponenti e riguardano numerosi settori e innumerevoli attività, ma non bisogna comunque trascurare lo strumento del credito di imposta, mezzo che rimane di grande importanza e che viene da sempre largamente utilizzato per agevolare i contribuenti e che viene applicato in svariate situazioni e nei più differenti contesti. Tra le misure di questo genere ha trovato spazio la possibilità di beneficiare dell'agevolazione in questione per chi provvede ad attuare operazioni di restauro di immobili definiti di interesse storico. Andando più nello specifico, facciamo riferimento al "Fondo per il restauro e per altri interventi conservativi sugli immobili di interesse storico e artistico soggetti alla tutela prevista dal Codice dei beni culturali e del paesaggio”, così come stabilito dall'articolo 65-bis del Decreto Legge n. 73 del 25 maggio 2021, ossia il Decreto Sostegni-Bis. Per il raggiungimento degli obiettivi prefissati esiste una dotazione pari a 1.000.000 di euro per gli anni 2021 e 2022. Per tutte le informazioni dettagliate di carattere pratico e operativo è possibile contattare una delle sedi del Caf Italia dislocate su tutto il territorio nazionale.