Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 91 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

23/02/2022 - TUTELE PER LAVORATORI FRAGILI, ECCO LE PROROGHE

In attesa che si possa finalmente tornare a un livello più alto di normalità per ogni aspetto della nostra vita e che ogni Paese riesca poco a poco a superare le innumerevoli difficoltà legate alla pandemia, non solo quelle di carattere sanitario ma anche tutto ciò che riguarda il sistema economico e amministrativo, continuano a rimanere in vigore misure speciali adottate nei mesi scorsi per contrastare gli effetti negatvi del Covid-19 Questo discorso riguarda in pieno naturalmente anche l'Italia, alle prese con la necessità di attuare cambiamenti profondi in diversi ambiti cruciali, come Amministrazione Pubblica, lavoro, giustizia e Fisco, tanto per citarne alcuni; ma in attesa che ci si possa concentrare interamente su queste esigenze che implicano progetti e interventi sul lungo periodo, si prova a gestire al meglio ogni situazione provvisoria legata al persistere di determinate peculiarità figlie della pandemia. A tal proposito ovviamente il mondo del lavoro rappresenta un settore molto delicato che ha dovuto fare i conti con alcune novità di grande impatto: e proprio l'universo lavorativo è al centro di una nuova proroga di alcune delle situazioni provvisorie messe in atto. In particolare, la conversione del Decreto Legge n. 221 del 24 dicembre 2021 ha come risultato quello di prolungare alcune proroghe aventi come destinatari i lavoratori fragili: andando più nello specifico vengono prorogate fino alla data del 31 marzo 2022 due misure legate addirittura al periodo iniziale della pandemia e al relativo Decreto Cura Italia, vale a dire la tutela delle assenze indennizzate come ricovero ospedaliero e lo smart working come forma di lavoro ordinaria, con il diritto al lavoro agile o a essere adibiti a mansioni diverse o alla formazione anche da remoto. Infine, va segnalato il fatto che il Decreto del Ministerò della Sanità del 4 febbraio 2022 ha provveduto a individuare e fornire l'elenco di quelle patologie riconosciute per poter accedere alle misure previste per legge.