Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 156 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

15/12/2021 - BONUS CASA UNDER 36 VALIDO PURE PER IMMOBILI ALL'ASTA

La possibilità di usufruire di detrazioni o comunque di sconti fiscali in generale è sicuramente un vantaggio non di poco conto in determinate situazioni e favorisce la scelta dei contribuenti di acquistare o investire; tuttavia non mancano le critiche all'eccessivo ricorso a questo tipo di soluzione, anche per via delle svariate situazioni in cui è possibile ricorrervi, cosa che porta a una frammentazione notevole dei benefici fiscali e contribuisce inevitabilmente ad alimentare i livelli di complessità e confusione dell'intero impianto tributario del nostro Paese. Negli ultimi anni, infatti, tale realtà viene sempre più spesso associata ad una sorta di anomalia e si fanno sempre più insistenti le spinte affinché vengano ridotte notevolmente tali soluzioni relative a voci in particolare, a favore di una più ampia e compatta serie di benefici fisali basata in particolar modo sull'alleggerimento della pressione che grava su cittadini e imprese e che condiziona, inevitabilmente, anche il mondo del lavoro in maniera importante. Ad ogni buon conto, nel panorama attuale dei rapporti fra Fisco e contribuenti, tale soluzioni ad hoc rappresentano una possibilità di godere di alcuni benefici e si rimanda all'attuazione della tanto attesa Riforma Fiscale per avere una soluzione strutturata e definita del dilemma. Tra le agevolazioni più importanti troviamo quelle destinate a categorie spesso svantaggiate e, purtroppo, tra queste particolare rilievo assume quella dei giovani, anche per quel che concerne una cosa importante come l'acquisto della prima casa. Il decreto Sostegni-bis, ossia il Decreto Legge n. 73 del 25 maggio 2021 (convertito poi nella Legge di conversione n. 106 del 23 luglio 2021) , all'articolo 64, introduce l'agevolazione per l'acquisto di un immobile realizzato da una persona con non più di 36 anni di età: in particolare, il soggetto che usufruisce del beneficio in questione deve avere un ISEE non superiore a 40.000 euro ed è esentato dal pagamento di una serie di spese, come quelle relative alle imposte di registro, ipotecaria e catastale. In merito all'argomento arriva una novità importante proprio in questi giorni, ossia che tali agevolazioni relative alla prima casa per gli under 36 sono applicabili pure su immobili all'asta giudiziaria: a chiarire la questione è l'Agenzia delle Entrate mediante risposta a interpello n. 808 del 13 dicembre 2021.