Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 191 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

15/10/2021 - PRIMA CASA. BONUS PER UNDER 36

La necessità di ripristinare una situazione generale di normalità è una delle priorità assolute per tutti i Paesi che provano a ripartire dopo il periodo drammaticamente contraddistinto dalla pandemia da Coronavirus e, naturalmente, l'Italia non fa eccezione. In attesa di veder concretizzate grandi manovre che rispondono al nome di riforme e che riguarderanno settori nevralgici come la Giustizia, il Fisco, la Pubblica Amministrazione, nel frattempo ci si muove comunque attraverso l'isitituzione di misure mirate e mettendo in atto quelle già annunciate nei mesi scorsi: tra queste, degna di nota è sicuramente la facilitazione prevista a beneficio dei cittadini fino a 36 anni di età per quel che concerne il bonus prima casa. Tale agevolazione, introdotta per mezzo del Decreto Legge n. 73 del 25 maggio 2021, noto come "Decreto Sostegni Bis", e convertito poi nella Legge n. 106 del 23 luglio 2021, torna d'attualità per via dell'intervento dell'Agenzia delle Entrate, la quale provvede a tracciare le linee essenziali e precise del bonus in questione: la misura sarà appannaggio dei giovani di età non superiore ai 36 anni che provvederanno ad acquistare un'abitazione tra il 26 maggio 2021 ed entro il termine ultimo fissato al 30 giugno 2022 e che presenteranno un Indicatore della Situazione Economica Equivalente che non superi il tetto dei 40mila euro. La scelta di comprare casa, quindi, sarà oggetto di alcune facilitazioni per gli under 36, come ad esempio il riconoscimento di un credito di imposta nel caso in cui l'acquisto sia soggetto a Iva o l'esenzione del pagamento dell'imposta di registro, di quella catastale e anche di quella ipotecaria. Va altresì aggiunto che il bonus in oggetto prevede l'esenzione dell'imposta sostitutiva relativa ai mutui erogati al fine di acquistare, costruire o ristrutturare immobili a uso abitativo.