Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 55 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

09/09/2021 - IVA E LEGGE 104, NESSUNA SCADENZA PER I CERTIFICATI

L'applicazione dell'Imposta sul Valore Aggiunto su beni e servizi della più svariata natura, com'è noto, non è sempre la medesima. Tra tutte, la più bassa è quella del 4%, che trova applicazione su una serie di prestazioni particolari individuate dalle leggi in vigore: tra i campi di applicazione dell'aliquota agevolata rientrano i sussidi necessari alle persone con disabilità. A tal proposito è arrivato un chiarimento molto importante da parte dell'Agenzia delle Entrate, attraverso la Risposta a Interpello n. 578 del 3 settembre 2021. in merito alla certificazione medica relativa alla situazione di un soggetto con disabilità al 90% ex Legge 104/1992. Come premessa, ricordiamo che la summenzionata Legge n. 104 del 5 febbraio 1992, denominata "Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate", mirava proprio a garantire il più alto livello possibile di autonomia e integrazione alle persone con disabilità. Per quel che concerne il caso specifico oggetto dell'intervento dell'Amministrazione Fnanziaria, il soggetto con disabilità sopra citato chiedeva se ci fosse una durata predefinita tanto della certificazione della Commissione medica quanto della certificazione del medico specialista dell'Asl in cui è attestato il carattere cronico delle menomazioni e sono elencati i sussidi utili con le patologie certificate: questo in conseguenza del fatto che, al momento dell'acquisto dei sussidi necessari molto spesso gli esercenti chiedono la presentazione di un certificato dello specialista non più vecchio di 12 mesi qualora il richiedente abbia intenzione di usufruire dell'applicazione dell'IVA agevolata al 4%. L'intervento delle Entrate è chiaro nello spazzare il campo da dubbi di sorta, in quanto viene affermato che per "le attestazioni mediche non esistono limiti temporali di scadenza".