Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 45 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

12/07/2021 - ARRIVA IL BONUS PER ROTTAMAZIONE DEL TELEVISORE

In questi giorni prendono sempre più corpo le previsioni che immaginavano un'estate particolarmente calda non solo per il clima, ma anche per quel che riguarda l'ambito normativo e le iniziative volte a indicare la strada per le misure necessarie a incentivare la ripresa economica. Tra gli obiettivi principali da centrare, senza dubbio, rientra la spinta alla crescita dei consumi, la sensibilizzazione per comportamenti virtuosi in tema di tutela dell'ambiente e una crescita decisa verso il rispetto delle norme da parte dei cittadini, anche attraverso la rimodulazione del rapporto fra essi e lo Stato a ogni livello, con cambiamenti in ogni settore, compreso il Fisco (attraverso la riforma fiscale, ma non solo). Pochi giorni fa, esattamente il 7 luglio 2021, è stato firmato il decreto attuativo che di fatto rende operativo il Bonus Rottamazione TV, un'agevolazione che concetttualmente riprende alcuni degli obiettivi importanti sopra menzionati. Difatti, tale misura vuole favorire la sostituzione di apparecchi televisivi che non saranno più in grado di stare al passo con i nuovi standard tecnologici, puntando però al corretto smaltimento dei televisori medesimi: i cittadini che seguiranno le regole in questione, vale a dire consegnando il vecchio apparecchio in un'apposita isola ecologica o direttamente al rivenditore presso cui acquisteranno quello nuovo, potranno infatti beneficiare di uno sconto del 20%, comunque fino a un massimo di 100 euro, sul prezzo d'acquisto del televisore nuovo. Esistono ovviamente alcuni criteri, ad esempio il fatto che il televisore da rottamare deve essere stato acquistato prima del 22 dicembre 2018, che è possibile beneficiare dell'agevolazione limitatamente a un solo apparecchio televisivo acquistato entro il 31 dicembre 2022 per ogni nucleo familiare, che i beneficiari devono avere necessariamente la residenza in Italia e che il pagamento del canone sia stato effettuato regolarmente. Tale incentivo non prevede limiti legati all'ISEE ed è quindi rivolto potenzialmente a tutti i cittadini.