Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 82 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

03/05/2021 - FATTURA ELETTRONICA: DAL 2022 OBBLIGO ANCHE PER FORFETTARI?

Una delle novità più rilevanti in ambito fiscale per quel che concerne il rapporto fra contribuenti e Fisco è indubbiamente l'introduzione della Fatturazione elettronica: superata la prevedibile diffidenza iniziale verso tale novità, lo strumento in questione ha finito per imporsi nella realtà italiana senza troppe difficoltà ed è opinione diffusa che, in un futuro neanche troppo lontano, sarà la modalità utilizzata da tutti. Tale pensiero sembra trovare conferme via via sempre più corpose anche da discussioni e confronti in ambito amministrativo e istituzionale, fino a ipotizzare che già dal prossimo anno tale adempimento potrebbe riguardare anche i lavoratori con Partita Iva che aderiscono al regime forfettario. Si tratta di un cambiamento sì di natura amministrativa, ma dalla forte valenza anche tecnologica e culturale: l'obiettivo è quello di far comprendere come la fattura elettronica non fdebba solamente esser vista come l'ennesimo obbligo a carico dei contribuenti, bensì come un'opportunità da cogliere che può apportare significativi benefici in termini di dematerializzazione e, quindi, incastonarsi alla perfezione nel percorso di semplificazione, tanto amministrativa quanto fiscale, in cui il Paese è impegnato. Da non trascurare poi il contributo della fatturazione elettronica alla lotta all'evasione e quello alla necessaria digitalizzazione. L'ammodernamento della struttre burocratiche e istituzionali rappresenta un obiettivo di primissimo piano, a cui guarda con interesse e e acui vuole contribuire pure la riforma fiscale in programma. L'idea di poter rendere obbligatoria la fatturazione elettronica anche per i forfettari prende ancora più forza da un recente intervento della Corte dei Conti che, in maniera neanche troppo velata, anzi, in modo esplicito, ha sottolineato l'auspicio che ciò avvenga in tempi brevi: tale puntualizzazione è avvenuta tra l'altro in un momento importante, ossia durante un'audizione sul DEF, ossia sul Documento di Economia e Finanza del 2021, con focus sul tema delle misure di contrasto all'evasione fiscale. Alla luce di tutto ciò e tenendo particolarmente in conto l'auspicio di un soggetto autorevole come la Corte dei Conti, appare realistica la possibilità che già nel 2022 tale obbligo per i lavoratori forfettari diventi realtà.