Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 41 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

30/04/2021 - WEB TAX, SFIDA ANCORA APERTA

La tassazione relativa alle attività dei cosiddetti giganti del web continua a rappresentare un argomento alquanto spinoso e difficile da inquadrare per i pur collaudati sistemi fiscali dei diversi Paesi del mondo; il periodo di pandemia globale poi non ha fatto altro che complicare le cose, rivoluzionando ovviamente anche la scala di priorità degli interventi da parte dei vari governi e facendo passare in secondo piano un argomento che diventa sempre più di stretta attualità e che incide in maniera sempre più significativa sull'economia mondiale e su quella di ogni singolo Paese. Di recente però si è tornati ad affrontare l'argomento e si spera che, con gli auspicabili successi nella lotta mondiale contro il Covid, grazie soprattutto ai vaccini, si possa resto giungere a una soluzione equa e che soddisfi il Fisco in Italia e negli altri Paesi: ad oggi, per esempio, emerge come non esista una visione davvero d'insieme per un fenomeno globale e che andrebbe valutato con una visione più ampia, poichè si registra la presenza di piuù di 30 normative locali in materia di web tax. I singoli Stati, in definitiva, hanno provato a mettere in atto strategie nazionali che però si rivelano spesso inefficaci o comunque non sufficientemente adeguate in un settore in cui una risposta coordinata al problema sembra sempre più poter essere l'unica soluzione soddisfacente. Per quanto riguarda il nostro Paese, in particolare, la regolamentazione della web tax passerà naturalmente dalla maniera in cui l'Unione Europea saprà inquadrare il problema coinvolgendo ongi singolo Stato membro, ma un ruolo di primo piano spetterà indubbiamente anche al nuovo volto che acuisirà il Fisco nostrano con l'attuazione della tanto attesa riforma.