Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 74 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

29/03/2021 - FONDO PERDUTO, IL CONTROLLO DOPPIO

Il Decreto Sostegni, ossia il Decreto Legge n. 41 del 22 marzo 2021 è indubbiamente il provvedimento più noto in questa fase così delicata per il nostro Paese e ha come obiettivo quello di individuare settori e categorie su cui concentrare l'attenzione mettendo in atto misure ad hoc immediate, nella speranza che si possa comunque tornare presto a programmare interventi di più ampio respiro e a lungo termine. Particolarmrnte interessante è notare come fin dall'articolo 1 del Decreto in questione si faccia riferimento al contributo a fondo perduto a favore degli operatori economici, ribadendo quindi da subito quanto sua importante adesso sostenere in maniera concreta il sistema economico e i suoi attori. Al fine però di rendere efficaci le misure indicate, viene chiarito come i controlli relativi al nuovo fondo perduto saranno particolarmente meticolosi e di concretizzeranno in due fasi ben distinte, proprio per evitare appropriazioni indebite e cercare quindi di ridurre o eliminare eventuali sprechi. Le verifiche del caso, infatti, saranno condotte in un primo tempo già al momento in cui avverrà la presentazione dell'istanza da parte dei soggetti interessati: l'Agenzia delle Entrate provvederà infatti ad analizzare i dati degli istanti per valutarne la correttezza e la coerenza degli stessi con le informazioni presenti in anagrafe tributaria. Il secondo momento del controllo previsto avrà invece luogo dopo che il contributo previsto dal decreto in oggetto sarà effettivamente erogato, con la somma stanziata che potrebbe anche essere revocata parzialmente o addirittura integralmente, con la possibilità che vengano messe in atto anche specifiche sanzioni di carattere amministrativo o, nei casi più gravi, anche le misure previste dal codice penale per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato.