Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 54 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

21/01/2021 - UE E PARADISI FISCALI, REGNO UNITO A RISCHIO

La Brexit, vale a dire la scelta da parte del Regno Unito di porre fine all'adesione all'Unione Europea, ha sin da subito dato vita a discussioni importanti e rappresenta un evento di grandissimo impatto per via delle innumerevoli implicazioni in ogni settore, dalla politica all'economia, dal sociale al Fisco. Tra gli effetti più direttamente collegati a tale evento, ovviamente, troviamo i rapporti con gli altri Stati facenti parte dell'area UE e, a tal proposito, secondo fonti di Bruxelles c'è la possibilità concreta che il Regno Unito finisca in lista grigia o addirittura in lista nera per quel che concerne i Paesi non cooperativi a livello fiscale. Tale ipotesi è infatti tutt'altro che remota e potrebbe concretizzarsi qualora il Regno Unito, divenuto ormai Paese terzo, non dovesse più possedere determinati standard e, al verificarsi di questa ipotesi, non intervenisse con le riforme richieste dall'Unione Europea. Attualmente, al fine di scongiurare possibili scenari di questo genere, è allo studio un possibile accordo che specifichi gli standard richiesti per una governance fiscale reputsta soddisfacente da tutti. Sicuramente seguiranno ulteriori confronti per tutto ciò che riguarda le varie materie interessate, dalla finanza al commercio a qualsiasi tipo di scambio nella realtà di un contesto internazionale che su sta abituando a costanti e profondi cambiamenti.