Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 57 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

19/11/2020 - AFFITTI BREVI E TASSAZIONE IN LEGGE DI BILANCIO

La manovra di fine anno si occupa di tutti gli aspetti inerenti alla struttura economica del Paese per l'anno successivo, trattando i diversi argomenti e prevedendo le misure considerate necessarie per il benessere economico del Paese e delle casse dello Stato. Fra i vari argomenti della Legge di Bilancio per il 2021 troviamo anche quello relativo agli affitti brevi e alla loro regolamentazione: nello specifico, ci si riferisce agli affitti la cui durata non superi il tempo di 30 giorni. Tra le cose più importanti da segnalare c'è indubbiamente quanto riportato nella relazione illustrativa dell'art. 99 della summenzionata legge, che riguarda le "Misure in materia di struttura ricettiva", dove si stabilisce che il regime fiscale opzionale, ossia la cedolare secca al 21% per quel che concerne le locazioni brevi poste in essere dal 1 giugno 2017, può essere applicato unicamente quando si provvede alla destinazione alla locazione breve per non più di quattro appartamenti per ogni periodo di imposta. Qualora si superasse il limite massimo del numero di quattro appartamenti posti in locazione breve da parte del medesimo proprietario, si determinerebbe attività di impresa e il conseguente obbligo di aprire una Partita IVA.