Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 54 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

08/10/2020 - INDICAZIONI SULLA MORATORIA PER IL VERSAMENTO DELLE IMPOSTE

Il 2020 è un anno che rappresenta indubbiamente un unicum nella nostra epoca e che, per tutte le ragioni e le implicazioni connesse con la pandemia che ha colpito il mondo intero con gli effetti drammatici che purtroppo tutti conosciamo, è destinato a passare alla storia e a lasciare tracce profonde sulla quotidianità di ognuno di noi. Abitudini, atteggiamenti, sicurezze che da sempre contraddistinguono la vita di milioni e milioni di persone sono stati messi in discussione dal Coronavirus, con cui probabilmente ci troveremo a dover necessariamente fare i conti ancora per un po' di tempo. Le conseguenze legate alla pandemia che purtroppo continua a caratterizzare la realtà di tutti i Paesi ha portato conseguenze pesanti pressoché in qualsiasi ambito e avere un'idea chiara della portata dei danni non sarà una cosa semplice: in ambito economico e produttivo, ad esempio, il rischio di un collasso ha spaventato tutti e non è ancora definitivamente stato accantonato, mentre già si misurano in molte occasioni le perdite in percentuale del fatturato di numerose aziende. E proprio nel tentativo di sostenere le aziende e i lavoratori si è provato a mettere in atto misure ad hoc, come ad esempio quella di consentire proroghe alle canoniche scadenze fiscali. A tal proposito segnaliamo l'approvazione di un emendamento al DL agosto approvato il 2 ottobre scorso: secondo quanto indicato da tale provvedimento, al cospetto di una diminuzione del fatturato pari almeno al 33% nei primi sei mesi del 2020, viene data la possibilità ai forfettari e ai soggetti ISA di effettuare il pagamento delle imposte, la cui scadenza era fissata per il 20 agosto, entro la data di venerdì 30 ottobre 2020, senza incorrere nell'applicazione di sanzioni ma dovendo unicamente far fronte alla maggiorazione dello 0,8%.