Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 113 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

24/03/2020 - AGEVOLAZIONI FISCALI PREVISTE PER LE EROGAZIONI LIBERALI

“Per le erogazioni liberali in denaro o in natura, effettuate nell’anno 2020 da persone fisiche e dagli enti non commerciali, in favore dello Stato, delle regioni, degli enti locali territoriali, di enti e istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, spetta una detrazione dall’imposta lorda pari al 30%, per un importo non superiore a 30.000 euro”: questo quanto chiarito al comma 1 dell’articolo 66 dell’ormai famoso Decreto “Cura Italia”, ossia il decreto n. 18 datato 17 marzo 2020 in merito alle agevolazioni di natura fiscale indirizzati a chi si occupa delle erogazioni liberali (siano esse in natura o in denaro) destinate al sostegno di tutte le misure atte a contrastare la grave emergenza rappresentata dall’epidemia di Coronavirus. In risposta alla diffusione del COVID-19, infatti, sono arrivate numerosissime iniziative benefiche aventi come scopo quello di raccogliere fondi a favore del personale sanitario e delle strutture ospedaliere e, in linea con quanto previsto dal nostro sistema tributario, arrivano anche le relative agevolazioni fiscali per imprese e privati che versano somme di denaro a tal proposito, agevolazioni che possono rientrare nella tipologia delle detrazioni di imposta o in quella delle deduzioni dall’imponibile.