Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 83 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

15/01/2020 - EVASIONE: POSSIBILE IL SEQUESTRO DI CASA E AUTO DELLA MOGLIE DEL REO, ANCHE IN CASO DI SEPARAZIONE

Molto spesso accade che chi viola la legge ricorra ad escamotage di ogni genere per farla franca e non incorrere in sentenze a proprio danno da parte degli organi preposti a ciò. E anche da questo punto di vista prende sempre più piede la tendenza alla severità nel combattere fenomeni per l’appunto come l’evasione o l’elusione, senza ovviamente mettere da parte la tutela dei diritti dei cittadini: in molte occasioni è più che mai necessario l’intervento dei giudici per chiarire determinate situazioni che si presentano come di non facile lettura. Una recente sentenza della Corte di cassazione è sicuramente interessante in tal senso, perché si riferisce a un caso molto particolare: mediante la sentenza n. 554 datata 10 gennaio 2020, infatti, i giudici hanno evidenziato come sono da considerare sequestrabili casa e auto della moglie del presunto evasore anche se i coniugi sono separati e lei ha richiesto un mutuo per procedere all’acquisto. Tale sentenza è frutto della linea dura adottata come reazione alle finte intestazioni nell’ambito di una presunta evasione fiscale: i giudici hanno disposto il sequestro della casa familiare e dell’auto di lusso della donna separata che, col suo solo stipendio, non avrebbe potuto permettersi un tenore di vita così alto.