Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066




click 45 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

10/01/2020 - IN SUCCESSIONE LA VENDITA DI IMMOBILI LEGATA ALLA VOLONTÀ TESTAMENTARIA

La grande complessità delle norma che regolano il sistema fiscale italiano fa sì che in molte occasioni si renda indispensabile l’intervento dell’Amministrazione finanziaria o dei giudici per fare chiarezza su determinate questioni altrimenti di difficile lettura e interpretazione per i non addetti ai lavori. Una materia che presenta particolari complessità è indubbiamente quella relativa alle successioni, e di recente l’Agenzia delle entrate ha provveduto a chiarire un punto importante relativo a una fattispecie specifica. Per mezzo della risposta n. 471/2019 del 7 novembre 2019, infatti, le Entrate hanno evidenziato come La vendita di immobili, avvenuta per volontà testamentaria della defunta, rientra in successione: spetta all’esecutore testamentario l’obbligo di presentare la dichiarazione di successione, indicando il ricavato della vendita e la relativa imposta di successione. Riguardo al pagamento dell’imposta di successione, fino a quando l'eredità non sia stata accettata, i chiamati all'eredità, o quelli che non hanno ancora accettato, e gli altri soggetti obbligati alla dichiarazione di successione, esclusi i legatari, rispondono solidalmente dell'imposta nel limite del valore dei beni ereditari rispettivamente posseduti.