Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 42 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

27/11/2019 - VERSAMENTI DEI SECONDI ACCONTI DI IMPOSTA 2019 ENTRO IL 2 DICEMBRE

Entro il 2 dicembre 2019 i contribuenti dovranno provvedere al versamento dei secondi o unica rata degli acconti Irpef, Ires, Irap e di diverse altre imposte. Sono chiamate all’adempimento tutte le categorie di contribuenti, ovvero persone fisiche, società di persone ed equiparate e soggetti Ires, anche se con alcune differenze relative sia alla misura dell’acconto sia alle modalità di versamento. In merito a queste ultime, tenuto conto del “denominatore” comune, costituito dall’utilizzo dell’F24, l’unica diversità riguarda le procedure di presentazione del modello, obbligatoriamente telematiche solo per i titolari di partita Iva, e l’utilizzo di diversi codici tributo. Al di là del metodo scelto per la sua determinazione, per pagare la seconda o unica rata dell’acconto Irpef 2019 deve essere utilizzato il modello di pagamento F24, nel quale va indicato il codice tributo 4034 (Irpef - acconto seconda rata o acconto in unica soluzione). I soggetti Ires, in sede di compilazione del modello F24, devono indicare il codice tributo 2002 (Ires acconto - seconda rata o acconto in unica soluzione). Il codice tributo da utilizzare per il pagamento dell’Irap è il 3813. Per la cedolare secca si utilizza il codice tributo 1841. La scadenza inoltre interessa anche altri tributi, come l’Ivie e l’Ivafe, rispettivamente “imposta sul valore degli immobili situati all’estero” e “imposta sulle attività finanziarie detenute all’estero”. I codici tributo per il pagamento della seconda rata o dell’acconto in unica soluzione: 4045 – imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinato dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato; 4048 – imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato.