Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 48 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

04/11/2019 - PERSONE CON DSA, I SUSSIDI TECNICI SONO DETRAIBILI

Lo strumento delle detrazioni rappresenta una delle soluzioni più importanti a disposizione dei contribuenti per quel che riguarda situazioni specifiche, in cui molti cittadini i trovano loro malgrado ad affrontare determinate spese, anche di notevole entità. Di sicuro interesse, a tale riguardo, la risposta fornita dall’Agenzia delle Entrate mediante la risposta n. 440/2019, dove viene chiarito come l’acquisto di necessari sussidi tecnici destinati a persone con DSA, ossia disturbo specifico dell’apprendimento, è soggetto a detrazione Irpef del 19%: per poter beneficiare di tale agevolazione, le spese sostenute per l'acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici devono essere documentate, mediante fattura o scontrino fiscale, attraverso l’indicazione del codice fiscale del soggetto affetto da Dsa e la natura del prodotto acquistato o utilizzato. Per gli acquisti precedenti al provvedimento del 6/4/2018 i dati mancanti possono essere annotati dal contribuente sul documento di spesa. A partire dal 1° gennaio 2018, dall'imposta lorda si detrae un importo pari al 19% delle spese sostenute in favore dei minori o di maggiorenni, con diagnosi di disturbo specifico dell'apprendimento (Dsa) fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado, per l'acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici, necessari all'apprendimento, nonché per l'uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento delle lingue straniere, in presenza di un certificato medico che attesti il collegamento funzionale tra i sussidi e gli strumenti acquistati e il tipo di disturbo dell'apprendimento diagnosticato.