Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 49 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

05/07/2019 - SPESE CON CARTE AZIENDALI DETRAIBILI SOLO CON DOCUMENTO GIUSTIFICATIVO

La detraibilità di alcuni tipi di spese sostenute dai contribuenti dipende da una serie di fattori, non sempre facili da interpretare per chi ne fa richiesta: molto spesso si rende necessario l’intervento dei giudici per chiarire determinate situazioni e vicende. Di recente, precisamente il 2 luglio scorso, è arrivata l’ordinanza n. 17701, con cui la Corte di Cassazione ha provveduto ad accogliere il ricorso incidentale presentato dall’Agenzia delle Entrate: con tale intervento i giudici hanno chiarito come le spese effettuate con la carta di credito aziendale, se non supportate da un documento giustificativo, sono indetraibili, anche se il tipo di costo si inserisce in una prassi commerciale. In sintesi, senza la cosiddetta pezza di appoggio, il beneficio fiscale viene negato e tale versione è condivisa anche in sede di legittimità: per poter usufruire dell’agevolazione fiscale occorre che siano soddisfatti in maniera inequivocabile i criteri di certezza, determinabilità e inerenza. La Cassazione specifica infatti che, venendo a mancare qualsiasi documentazione giustificativa che possa far desumere il totale delle provvigioni corrisposte, non è possibile accordare la detrazione del costo, proprio perché non sono si soddisfano in tal modo i requisiti fondamentali di certezza e oggettiva determinabilità previsti dal Tuir all’articolo 109.