Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 64 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

28/06/2019 - IMU IN AGRICOLTURA, EFFETTI RETROATTIVI

In materia di Imu occorre alle volte ricorrere a interpretazioni più dettagliate delle norme in materia, interpretazioni fornite dagli addetti ai lavori che hanno come pregio quello di districare dubbi o passaggi poco chiari. Nel decreto Legge n. 34 del 30 aprile 2019, recante “Misure urgenti di crescita economica per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi” troviamo una novità molto rilevante per quel che concerne le agevolazioni Imu nel settore agricolo: secondo quanto indicato all’art. 16-ter del provvedimento in questione, infatti, tutte le agevolazioni Imu disposte per gli Iap, ossia gli imprenditori agricoli professionali, e per i coltivatori diretti, dovranno essere applicate anche per il passato alle società agricole. Il legislatore infatti dispone una equiparazione autentica avente anche effetti retroattivi. In particolare quindi, “Si dispone, inequivocabilmente, che le agevolazioni tributarie riconosciute ai fini del detto tributo locale, nel rispetto delle condizioni indicate dal comma 2, dell'art. 13 del dl 201/2011, convertito dalla legge 214/2011, sono applicabili anche alle società agricole con effetti retroattivi dall'1/1/2012 ovvero dalla data di entrata in vigore della disciplina relativa disciplina”.