Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 31 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

19/06/2019 - DISTRIBUTORI AUTOMATICI, COMUNICAZIONI DAL FISCO PER ANOMALIE RISCONTRATE

L’intensificazione delle attività di controllo a livello fiscale riguarda ormai praticamente tutti i settori del sistema economico e produttivo, interessando di conseguenza tutti i contribuenti: tale attività, assolutamente fondamentale per la salute dei conti pubblici, non risparmia neanche i distributori automatici, ponendo sotto la lente di ingrandimento dell’Erario anche le attività di commercio effettuate mediante quelle che vengono comunemente identificate come macchinette. I controlli puntano a verificare l’esistenza di eventuali tipologie di anomalie: innanzitutto quella relativa ai contribuenti che non hanno mai provveduto a censire i distributori automatici in linea con quanto previsto dalle norme in vigore, nonostante risultino per l’appunto svolgere attività economica di commercio con tali apparecchi; un’altra tipologia di anomalie è invece relativa a quei contribuenti che hanno ricevuto segnalazioni per la mancata corretta comunicazione dei dati dell’attività commerciale svolta per mezzo dei distributori automatici all’anagrafe tributaria, anche se hanno censito tali strumenti. Le lettere di compliance legate alla questione indicata arrivano in conseguenza dell’incrocio di dati dell’anagrafe tributaria,controllo che ha generato delle apposite liste di contribuenti relative alle attività imprenditoriali per l’anno di imposta 2018. La comunicazione recapitata ai soggetti coinvolti in tale attività di verifica descrive la tipologia di anomalia riscontrata e indica gli adempimenti da realizzare per far sì che la propria posizione torni nella piena regolarità; sarà possibile inoltre per il contribuente in oggetto consultare il tipo di anomalia riscontrata per ciascun distributore, grazie all’individuazione della stessa mediante il numero di matricola di cui è dotata ogni macchinetta.