Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 55 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

14/06/2019 - WEB TAX, VERSO UN’ALIQUOTA FISCALE MINIMA GLOBALE

Uno degli argomenti più caldi a livello internazionale in materia fiscale è senza ombra di dubbio quello relativo alla web tax, ossia alla necessità di tassare in maniera congrua quelle società che agiscono in rete e che poi riescono a pagare cifre irrisorie di imposte nonostante fatturati enormi: per certi versi è come se il mondo virtuale sia diventato in tante occasioni un paradiso fiscale che consente alle aziende di realizzare enormi profitti e di trasferire tali profitti nei paradisi fiscali del mondo reale. E in tal senso arrivano notizie importanti, in quanto i ministri dell’economia dei Paesi più industrializzati hanno iniziato i lavori per scrivere nuove regole in ambito fiscale a livello internazionale: in sostanza dunque, dal G20 in Giappone arriva una decisa accelerata verso la web tax: le novità, è bene chiarirlo, non riguarderanno solo i grandi colossi come Amazon, Facebook o Google. Tutte le multinazionali infatti, non solo le aziende digitali, dovranno effettuare il pagamento delle imposte dovute a prescindere dalla loro presenza fisica e verrà realizzata a tal proposito un’aliquota fiscale minima a livello globale: le nuove regole dovranno essere adottate, secondo i ministri dell’economia, entro il 2020, in linea col progetto proposto dall’OCSE. I lavori in questa direzione sono dunque iniziati, ma nonostante la volontà espressa in maniera chiara dai ministri permangono ancora alcune difficoltà a livello tecnico e operativo che andranno affrontate e superate.