Iscritto all'Albo CAF del Ministero delle Finanze n.00066



click 65 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

07/05/2019 - LOTTA ALL’EVASIONE NEL RISPETTO DELLE NORME SULLA PRIVACY

La lotta a fenomeni dannosi come l’evasione fiscale continua su vasta scala, coinvolgendo tutte le forze a disposizione di ogni singolo Stato e ponendo in essere collaborazioni sempre più ramificate ed efficaci fra i diversi Paesi e all’interno delle istituzioni sovranazionali; oltre alla cooperazione fra diversi enti a ogni livello, si intensifica anche il ricorso a strumenti più avanzati e precisi. A tal proposito, merita di sicuro una menzione il comunicato stampa facente parte della newsletter datata 29 aprile 2019 del Garante per la privacy: nella comunicazione in questione, infatti, si rende noto che è iniziata la sperimentazione di processi automatizzati per la lotta all’evasione fiscale, fermo restando il rispetto di garanzie precise atte a salvaguardare i diritti dei cittadini. In virtù di quanto annunciato, le Entrate avranno facoltà di cominciare a utilizzare, in una dinamica di sperimentazione, specifici modelli predittivi del rischio evasione mediante la selezione di posizioni fiscali di evasori potenziali, per esempio attraverso il ricorso sempre più assiduo allo scambio di informazioni con amministrazioni di altri Paesi. Si tratta di un argomento estremamente delicato, che mira a coniugare in maniera chiara e trasparente la difficile battaglia contro un fenomeno ancora fortemente radicato e dal forte impatto negativo sulla salute dei conti pubblici, con l’altrettanto importante tema dell’osservanza delle norme che regolano il rispetto della privacy: anche per questo l’Autorità garante per la privacy provvederà a seguire da vicino le fasi iniziali del processo di sperimentazione e vigilerà costantemente sulle azioni e sui provvedimenti messi in atto a tale riguardo.